La Città del Sapere: l’Istituto di Botanica di Giuseppe Capponi

Authors

  • Teresa Rossini

Abstract

The Institute of Botany and Pharmaceutical Chemistry, at the Sapienza University of Rome Campus, built in 1932-1935 by Giuseppe Capponi, preserves, to date, the formal structure and the original function of the project. Commissioned by the Consorzio autonomo per l’Assetto edilizio della Regia Università di Roma (Autonomous Consortium for the building organization of the Royal University of Rome), under the direction of Marcello Piacentini, it was built by the Federici Construction Company. Technological innovation, with the use of iron and glass, make this work the most avant-garde project of the University Campus, with clear links, in external readability, to industrial construction.

References

Giaani Accasto, Vanna Fraticelli, Renato Nicolini, L’architettura di Roma capitale 1870-1970, Golem 1971.

Bartolomeo Azzaro, La Città Universitaria della Sapienza di Roma e le sedi esterne 1907-1932, Gangemi 2012

Antonella Bonavita, Antonella Greco, Gaia Remiddi, Il moderno attraverso Roma - 200 architetture scelte, Fratelli Palombi 2000.

Giuseppe Capponi, Palazzina al Lungo Tevere Arn. Da Brescia, della Società per costruzioni ing. Nervi e Nebbiosi su progetto dell’architetto G. Capponi, Roma: s. n., 1928.

Giuseppe Capponi, Architettura razionale e Nuova architettura italiana, in “Tevereâ€, 22 aprile 1931.

Alberto Clementi, Razionalismo e novecento nell’opera di Giuseppe Capponi, in “Rassegna dell’Istituto di Architettura e Urbanisticaâ€, agosto 1974.

Paolo Cortese, Isabella Sacco, Giuseppe Capponi 1893-1936, Gangemi, Roma, 1991.

Giorgio Ciucci, Simonetta Lux, Franco Purini, Marcello Piacentini architetto 1881 - 1960, Atti del Convegno (Roma, 16-17 dicembre 2010) Gangemi 2010.

Gustavo Giovannoni, Lo stato attuale dell’architettura e della edilizia italiana, in Società Italiana per il progresso delle Scienze 1938.

Gustavo Giovannoni, Architettura e ingegneria nell’ultimo ventennio, F.lli Palombi 1943.

Alessandra Muntoni, Roma tra le due guerre 1919-1944, Kappa 2010.

Maria Luisa Neri, Dibattito internazionale e realtà locali, in Id. (a cura di), L’altra modernità nella cultura architettonica del XX secolo. Dibattito internazionale e realtà locali, Gangemi 2011.

Marcello Piacentini, Metodi e caratteristiche, in “Architetturaâ€, fasc. spec. 1935.

Marcello Piacentini, Giuseppe Capponi, architetto (n. 1893 - m. 1936), in “Architettura†Milano, Garzanti, maggio 1939.

Piero Ostilio Rossi, Roma. Guida all’architettura moderna (1909-2011), Laterza 2012.

Giuseppe Strappa, Tradizione e innovazione, Kappa 1989.

Giuseppe Toscano, Imprenditori a Roma nel secondo dopoguerra. Industria e terziario avanzato dal 1950 ai giorni nostri, Gangemi, Roma. 2010.

Archivi consultati

Archivio storico della Sapienza, Fondo C.E.R.U.R.

Archivio storico della Fondazione Cavalieri del Lavoro:

Elia Federici, cartella 11, busta LXXIII

Fortunato Federici, cartella 1, busta LXXIV

Mario Federici, cartella 3, busta LXXIV

Downloads

Published

2018-12-29

How to Cite

Rossini, T. (2018). La Città del Sapere: l’Istituto di Botanica di Giuseppe Capponi. L’architettura Delle città  - The Journal of the Scientific Society Ludovico Quaroni, 9(12-13). Retrieved from http://architetturadellecitta.it/index.php/adc/article/view/208

Issue

Section

L'Architettura delle città-The Journal of Scientific Society Ludovico Quaroni